febbraio 21st, 2007 by Elisabetta Baffi

NarteA è un’associazione culturale costituita da un gruppo di giovani uniti dalla passione per l’arte in tutte le sue forme ed espressioni.
L’Associazione ha come principale obiettivo la promozione, attraverso la divulgazione, del patrimonio storico e artistico della città di Napoli, e la valorizzazione del suo territorio, in collaborazione con enti pubblici e privati. NarteA ha lo scopo di operare nel settore della promozione della cultura e dell’arte, attraverso una serie di attività e di iniziative volte alla tutela, alla salvaguardia e alla fruizione dei beni culturali e paesaggistici, sempre nel rispetto delle caratteristiche storiche, sociali e ambientali del territorio partenopeo.

NarteA si avvale della professionalità dei propri soci volontari che, grazie a competenze e formazioni diverse, generano un eterogeneo e solido gruppo di lavoro mosso dall’entusiasmo e dalla passione che l’arte determina nelle sue molteplici forme.

In particolare NarteA si propone di operare nei seguenti ambiti:

Didattica: attraverso percorsi didattici e formativi al fine di sensibilizzare i minori e di diffondere nel mondo della scuola la consapevolezza verso il patrimonio culturale presente sul territorio.

Formazione: attraverso l’organizzazione di stages, iniziative laboratoriali, corsi di aggiornamento, formazione e addestramento professionale nell’ambito dei beni culturali ed ambientali, anche in collaborazione con altre organizzazioni ed enti pubblici e privati.

Gestione: Assicurare, in accordo con gli enti pubblici e privati, la tutela e la valorizzazione di aree archeologiche, ambientali, monumentali, parchi, collezioni, raccolte e complessi museali e anche attraverso la loro gestione e/o acquisto da parte della associazione; Favorire attività di sensibilizzazione e informazione culturale attraverso la produzione e la distribuzione di prodotti multimediali e pubblicazioni periodiche.

Valorizzazione: Promuovere e organizzare convegni, dibattiti, tavole rotonde e seminari inerenti le diverse forme di espressione artistica, festival e rassegne nazionali ed internazionali, mostre d’arte, eventi, spettacoli di vario genere, concorsi nazionali ed internazionali nei vari settori culturali e sociali, itinerari turistici ed enogastronomici; favorire l’estensione di attività ed iniziative a carattere culturale, artistico, sociale, tecnologico, artigianale, turistico, educativo e ricreativo organizzandole o partecipando alla loro organizzazione; ideare, progettare e realizzare viaggi, visite guidate, itinerari artistici, storici e turistico-culturali, rivolti alla promozione dell’offerta culturale del territorio e l’interazione dei musei con il territorio ed il patrimonio storico ed architettonico diffuso.

L’Associazione Culturale NarteA, nel perseguire obiettivi quali la promozione e valorizzazione del patrimonio storico e artistico della città di Napoli e della sua terra, propone una serie di attività e di iniziative create ad hoc per approfondire ogni aspetto del territorio: dal sociale allo storico, dal politico all’artistico, dal misterioso al letterario.

Quello che rappresenta il punto chiave dell’Associazione Culturale NarteA (trasformato in un Format depositato alla SIAE) è la spettacolarizzazione di ogni attività che presenta ai propri visitatori. Ogni qualvolta un turista partecipa ad una delle nostre iniziative diventa allo stesso tempo fruitore e spettatore di un vero e proprio evento studiato e creato per dar vita ad una simbiosi perfetta di: arte, cultura, storia, teatro, musica e danza. Seguendo questo Format NarteA presenta un “ventaglio” di offerte ognuna adatta a qualsiasi tipologia di pubblico che sia italiano o straniero (grazie agli adattamenti in lingua), adulto o più giovane, appassionato di storia o più interessato all’aspetto artistico.

Posted in teatro itinerante Tagged with: , , , , ,

aprile 1st, 1996 by Vittorio De Vito_inplatea

 

Nelle sale che dagli anni ’30 fino alla metà degli anni ’80 aveva ospitato il Cinema Italnapoli, nel 1996 nasce il teatro Tasso, grazie al lavoro di Giampiero Notarangelo, che guida dal 1985 la cooperativa Theatron.

Il cinema Italnapoli aveva chiuso i battenti nella prima metà degli anni Ottanta, e, come canto del cigno, aveva avuto l’onore di ospitare nientedimeno che Jack Lemmon e Marcello Mastroianni, che lì dentro girarono, diretti dal grande Ettore Scola, alcune scene del film “maccheroni”.

Dopo due anni di lavori molto difficili ed impegnativi, nel febbraio 1996, Notarangelo può salire per la prima volta sul palcoscenico che ha fatto costruire egli stesso; lo spettacolo inaugurale è “Il matrimonio di pulcinella” che l’attore-regista ha ripreso da testi dell’antica tradizione del teatro delle marionette e della Commedia dell’arte.

Nel corso delle varie stagioni hanno calcato le scene molti attori di grande rilievo come Anna Magnani evocata in scena da Caterina Costantini che veste i panni della grande collega in un toccante “Omaggio a anna Magnani”, Matteo de Filippo, nipote di Eduardo, Nando Paone.

Tagged with: , ,